Cerca
Generic filters
Frase esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Filter by Custom Post Type
Filter by Categorie
Quick Snippets
Guide e Tutorial Joomla
Guide e Tutorial Wordpress
Notizie
Programmazione Web
Trucchi e Guide Apple Mac OS
Filtra per Tags
Seleziona / Seleziona tutti
acf
action
aggiornamento joomla
aggiornamento virtuemart
aggiungere campi
akeeba
amazon s3
amazon web services
angularjs
apache
aruba
autopost
aws
backup
backup buddy
blocksit.js
bootstrap
bordi arrotondati
cache
caching
campi personalizzati
captcha recaptcha
cf7
chronoforms
cloud
compressione file
compressione immagini
conditional fields
contact form 7
countdown
cpt
css
css framework
css3
custom post type
custom registration
data di nascita
debug
disegni
downgrade
draw
ec2
endpoints
ergonet
font awesome
font custom
fontweb
form
front end
ftp
functions.php
funzioni
glyphicons
google
hook
hosting
hosts
html
html5
image optim
javascript
joomla
joomla api
joomla development
joomla festival
joomla lombardia
joomla update
jquery
k2
lightbox
login
mac
mac os
mamp
metabox
mobile friendly
multilingua
mysql
news
ottimizzazione
ottimizzazione immagini
override
password
pdf
php
plugin
qtranslate
redis
registrazione
registrazione utente
responsive
restore
ripristino
roolback
rounded tables
select
seo
server php locale
shortcode
shortpixel
sicurezza
smau
social
spotlight
SSL
system cache
table
template
tooltips
trasferimento sito
trucchi
twitter
ubuntu
uikit
user meta
visio alternative
web advisor
widget
widgetkit
windows
woocommerce
wordpress
wordpress api
wp capability
wp user
wp-config.php
wp_query
wug
xampp
yootheme

Come editare e modificare il file hosts su MacOS

Contenuto mancante

1- Disabilità ADS Block e ricarica la pagina

2- Ricarica la pagina

Nel file hosts sono presenti alcune delle informazioni basilari riguardati il network del Mac, il file hosts viene utilizzato anche su sistemi Windows e la funzionalità è la medesima.

In certi casi si ha la necessità di modificare il file hosts aggiungendo delle righe o eliminandole delle altre, queste righe si chiama record, in sostanza “istruiscono” il sistema e instradano il traffico verso un determinato host; ma vediamo un esempio concreto così da capire meglio di cosa si parla.

Uno dei record di default presenti su tutti i sistemi è localhost, questo indirizzo corrisponde all’indirizzo di rete locale del Mac, la stringa è la seguente :

127.0.0.1       localhost

Poniamo il caso di volere aggiungere un nuovo record di un nuovo dominio e di volerlo far puntare ad un determinato indirizzo ip

149.3.4.127       dominio.com
149.3.4.127       www.dominio.com

Con questi due record stiamo dicendo al sistema che digitando nella barra degli indirizzi del browser il dominio internet www.dominio.com o anche solo dominio.com il nome verrà risolto con l’indirizzo ip 149.3.4.127 .

Bene ora che abbiamo capito la teoria passiamo alla pratica.

Dove si trova il file hosts su Mac ?

Il file host si trova nella directory in private/etc , per aprilo possiamo ricorrere al terminale di MacOs, quindi premiamo cmd + barra spaziatrice per aprire la ricerca Spotlight ed al suo interno digitiamo “terminale” e successivamente premiamo invio per aprire il terminale .

terminale mac os

Ora all’interno del terminale useremo l’editor visual “nano” per editare il file hosts, quindi digitiamo quanto segue e premiamo invio : sudo nano /private/etc/hosts , digitate la vostra password e premete invio, subito si aprirà il file hosts con i relativi record, lascio quello di default

come modificare il file hosts su mac

Ora per aggiungere o modificare un record è sufficiente muoversi all’interno del terminale con le frecce della tastiera fino alla riga che desideriamo modificare o, per aggiungerne una nuova, dare un invio e portarsi alla riga appena sotto.

Al termina della modifica premere :

CTRL + O per salvare il file

INVIO per uscire

CTRL + X per chiudere il file

Come svuotare la cache dei DNS (flush dns) su Mac

In realtà dopo il salvataggio del file le modifiche sono immediate, ma in rari casi, su Windows per esempio succede spesso, è necessario vuotare la cache dei DNS, infatti il sistema colleziona in cache tutti gli indirizzi di rete risolti in modo tale da potervi accedere velocemente, quindi meglio svuotarla, tanto male non fà.

Il comanda da digitare sempre nel terminale è il sequente, successivamente premere invio :

Contenuto mancante

1- Disabilità ADS Block e ricarica la pagina

2- Ricarica la pagina

sudo dscacheutil -flushcache; sudo killall -HUP mDNSResponder; say DNS cache flushed

N.B. questo comando l’ho testato su El Capitain, non saprei dirvi su sistemi antecedenti o successivi, nel caso commentato e fatemi sapere che aggiorno l’articolo.

A presto!

5 commenti su “Come editare e modificare il file hosts su MacOS

  1. Salve, sto cercando di risolvere questo problema, sto cercando di raggiungere i file hosts del mio mac ma se digito sudo/nano/private/hosts nel terminale mi “risponde” che il comando non esiste: se anche cerco manualmente la cartella etc non c’è traccia di file hosts…da cosa può dipendere? Non capisco cosa sto sbagliando..Ho cercato in vari siti e tutorial su you tube ma ognuno dà una versione simile ma diversa della formula “sudo /nano/ pico/ private/ hosts “…
    Il mio computer è un Mac Os x 10.7.5 del 2006. è molto vecchio non so se sia per questo..

  2. @Laura: non può farlo dal finder, ha bisogno dei permessi di root

    digita: dsenableroot da terminale
    dopo di che ti chiederà la pw del tuo account e subito dopo che pw vuoi inserire per l’utente root, ripeti pw per utente root
    Fatto questo digita sempre nel terminale: su
    inserisci la pw che hai appena inserito per l’utente root e premi invio
    Adesso sei root.
    Digita (mi raccomando gli spazi tra nano e /): nano /private/etc/hosts
    Se lo fai da finder non dovrebbe farti salvare, perchè il file richiede i privilegi di root per essere modificato

  3. Ciao Luigi,
    Riesco a fare tutto quello che consigli, ma non riesco a salvarlo, perchè dovrei andare in private/etc/host, che giustamente non mi fa accedere in quanto è nella cartella Macintosh HD

    • Ciao, intanto non sono Luigi ma Alessio 🙂

      Non puoi editare direttamente dal Finder il file hosts perchè ci vogliono i permessi di root, lo devi aprire da terminale eseguendo il comando sudo nano /private/etc/hosts

Commenta l'articolo

Bisogno di postare codice ? Usa un servizio gratuito come Codeshare altrimenti WordPress formatta male il codice!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest

Condividi l'articolo. Grazie.

Vuoi essere aggiornato ?